KB Self Locking

KB Self Locking Home / Prodotti
A+ R A-

  • images/stories/prodotticentrale/pak0-2.jpg
  • images/stories/prodotticentrale/pak1-2.jpg
  • images/stories/prodotticentrale/pak2-2.jpg
  • images/stories/prodotticentrale/pak5-3.jpg

KB Self Locking produce bussole filettate maschio e femmina ad azione auto bloccante attraverso sistema di ritenuta meccanica.

Sono dei punti di ancoraggio fatti con materiali: acciaio inossidabile austenico serie 305, acciaio inossidabile serie , e resina acetale, che vengono inseriti ad una profondità stabilita nello spessore del materiale rimanendo imbottiti.

L´auto bloccaggio è eseguita attraverso delle speciali molle, che si aggrappano alla parete del foro una volta inserite, svolgendo quell'azione di ritorno facendo si che non lascino la presa, senza incidere in modo espansivo evitando tensioni dirette che possono dannificare la struttura del materiale in utilizzo.

Per questo le bussole KB Self Locking vengono indicate ed utilizzate in aggiunta o in sostituzione ad altri sistemi di fissaggio, in spessori che variano dai 8mm ai 30mm in base alla qualità del prodotto ad essere utilizzato.


CARATTERISTICHE E VANTAGGI 

 

NON CREA TENSIONI
KB Self Locking è una bussola a ritenuta meccanica che non sollecita e non crea tensioni nel suo impiego.

 

NON NECESSITA DI ATREZZI SPECIALI PER LA PREPARAZIONE
I fori cilindrici per l´inserimento delle bussole KB Self Locking vengono effettuati con trapani e punte standard reperibili normalmente sul mercato. Questo significa che si può proporre ho richiedere le lastre già forate direttamente dal fornitore.

 

NON NECESSITA DI ATTREZZATURE E PERSONALE SPECIALIZZATO
La facilità e la rapidità dell´inserimento dei KB Self Locking nella lastra, permette che l’introduzione venga fatta tranquillamente nella propria sede o direttamente in cantiere, senza la necessità di mano d´opera specializzata.

 

MIGLIORE DISTRIBUZIONE DELLO SPAZIO OCCUPATO
Un´altro importante differenziale nel usare KB Self Locking, è che la bussola rimane imbottita nella lastra, non creando superficie in più cosi riducendo lo spazio per lo stoccaggio in sede o cantiere delle lastre già pronte, oltre a beneficiare in minore volume anche nella fase di trasporto.